Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Messaggio del Console Adriano Stendardo alla Collettivita' italiana

Data:

08/01/2020


Messaggio del Console Adriano Stendardo alla Collettivita' italiana

Care italiane e cari italiani,

Cari amici dell’Italia,

nell’assumere le funzioni di Console d’Italia in Australia Meridionale, desidero porgere un caloroso benvenuto a tutti Voi e in particolare ai connazionali residenti in questa circoscrizione consolare, con i quali sono sicuro di instaurare rapporti improntati alla massima collaborazione.

L’Australia Meridionale è una terra di antica emigrazione italiana. Le generazioni di connazionali che hanno deciso di lasciare nel tempo l’Italia per studiare e lavorare ad Adelaide e nei territori limitrofi hanno contribuito, con il loro coraggio, operosità e ingegno, a conferire lustro e prestigio al nostro Paese.

Questo sito dovrà diventare un punto di riferimento per l’intera collettività italiana in Australia Meridionale. Intendo rafforzare sempre di più i legami che uniscono le vecchie e le nuove generazioni, tenendo in considerazione le rispettive esigenze e migliorando la qualità e l’efficienza dei servizi consolari offerti dalla Sede a favore degli italiani residenti permanentemente o temporaneamente
in questo Stato.

Assicuro altresì il mio impegno volto a valorizzare, in stretto raccordo con l’Ambasciata d’Italia a Canberra, le diverse forme di aggregazione dei connazionali sul territorio,il nostro patrimonio culturale e la nostra presenza economica e commerciale.

A tale riguardo, ogni suggerimento volto a migliorare la pagina web del Consolato sarà tenuto in considerazione al fine di mettere a disposizione delle differenti tipologie di utenti uno strumento di consultazione moderno, preciso ed efficace. Siamo pertanto pronti a ricevere i vostri consigli.

A tutti Voi, che nell’ambito delle molteplici attività svolte sul piano professionale e privato onorate quotidianamente la nostra Patria
nell’Australia meridionale, rinnovo i miei saluti e l’auspicio di lavorare insieme nel comune interesse.


615