Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Pensioni

 

Pensioni

 

 

 

 

PENSIONI - La Sicurezza Sociale

(fonte: http://www.esteri.it/MAE/IT/Italiani_nel_Mondo/ServiziConsolari/SicurezzaSociale.htm)

Per "sicurezza sociale" si intende quell’insieme di interventi finalizzati all’erogazione di provvidenze in favore dei cittadini che si trovano in condizioni di bisogno; tali interventi vanno dalle cure gratuite agli indigenti, alla predisposizione e integrazione di organi e istituti che assicurino ai cittadini inabili al lavoro e sprovvisti dei mezzi per vivere il mantenimento e l’assistenza sociale, e, ai lavoratori, mezzi adeguati alle esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità, vecchiaia e disoccupazione involontaria.
La sicurezza sociale comprende:

l’assistenza sociale, che assolve ad una generica funzione di tutela degli indigenti, estesa a tutti i cittadini in caso di bisogno; la previdenza sociale, che assolve alla funzione specifica di tutela dei lavoratori.
Le prestazioni principali sono la pensione di vecchiaia, la pensione di anzianità, l’assegno ordinario di invalidità, la pensione di inabilità, la pensione ai superstiti, l’assegno sociale.
Per i dettagli consultare il sito web dell’INPS: www.inps.it

LA SICUREZZA SOCIALE INTERNAZIONALE

Per "sicurezza sociale internazionale" si intende la protezione sociale dei cittadini di un Paese residenti abitualmente in un altro Paese, garantita attraverso una regolamentazione internazionale. Tra Italia e Australia e' in vigore una apposita convenzione bilaterale.

Le convenzioni bilaterali sono accordi giuridici di diritto internazionale in virtù dei quali gli Stati contraenti si assumono l’obbligo di instaurare e coordinare un regime di assicurazioni sociali che abbia carattere di reciprocità e che garantisca la libera circolazione della manodopera sancendo:

l’eguaglianza di trattamento in materia di sicurezza sociale tra tutti i cittadini degli Stati contraenti;
l’assimilazione del territorio nel senso che le prestazioni previdenziali non possono subire modifiche per il fatto che il beneficiario risieda in uno Stato diverso da quello da cui percepisce la prestazione;
la totalizzazione dei periodi assicurativi ai fini del diritto alla prestazione.
La totalizzazione dei periodi assicurativi viene ammessa a condizione che i lavoratori abbiano un periodo minimo di assicurazione e contribuzione nel Paese che concede la pensione. Se i periodi assicurativi sono inferiori a tale periodo minimo, i contributi non sono comunque persi, ma vengono utilizzati dall’altro Stato.

Le pensioni in convenzione internazionale vengono riscosse mediante accordi stipulati tra l’INPS e i vari istituti bancari operanti all’estero.

ASPETTI FISCALI

Per quanto riguarda gli aspetti fiscali delle pensioni, l’Italia ha stipulato con numerosi Paesi apposite convenzioni per evitare la doppia imposizione fiscale, che prevedono la detassazione della pensione nel Paese di erogazione e la tassazione nel solo Paese di residenza.

L’Italia ha stipulato convenzioni di questo genere anche con l'Australia.

PAGAMENTO ALL’ESTERO DELLE PENSIONI INPS
Per il pagamento delle pensioni (oltre 411 mila) agli aventi diritt
o residenti all’estero (in 131 Paesi), l’INPS si avvale di un istituto di credito aggiudicatario di una gara d’appalto che viene rinnovata con cadenza triennale. La banca incaricata del servizio opera a sua volta tramite istituti di credito corrispondenti nelle diverse aree.
Le pensioni vengono pagate ai residenti all’estero ogni mese. Le pensioni di importo inferiore a un limite stabilito per legge vengono pagate con periodicità semestrale come avviene per i pensionati in Italia. Il pagamento delle pensioni è in genere effettuato con accredito sul conto corrente del pensionato.
La banca incaricata dei pagamenti ha il compito di verificare annualmente l’esistenza in vita, l’indirizzo e la residenza del pensionato.
Il certificato di esistenza in vita è rilasciato dall’Ufficio consolare previa presentazione dell’interessato presso lo stesso, ovvero previa presentazione di analoga documentazione rilasciata dalle autorità locali.

COLLEGAMENTI INPS E UFFICI CONSOLARI

Al fine di rendere più pratica e agevole la trattazione delle pratiche, sono stati attivati collegamenti telematici tra l’INPS e gli Uffici Consolari all’estero. Pertanto, i beneficiari che vivono all’estero, recandosi al Consolato, possono ottenere informazioni inerenti la propria posizione presso l’INPS.

Patronati di Assistenza Previdenziale Gratuita dell'Australia Meridionale

INAS-CISL 

177 Payneham Road, St Peters, S.A. 5069
Tel.: (08) 8363 3830
E-Mail: stpetersadelaide@inas.com.au

Responsabile: Angela Vaccari

INAS-CISL

9 Field Street, Adelaide S.A. 5000
Tel.: (08) 8231 2111
Fax: (08) 8410 0741
E-Mail: adelaide@inas.com.au

Responsabile: Iole Simionato Meaden

INCA-CGIL

Campbelltown Office

2 Newton Road, Campbelltown S.A. 5074

Tel.: (08) 82432312

E-Mail: adelaide.australia@inca.it 

Responsabile: Elena Zullo

Findon Office

Shop 6,115 Findon Road

Woodville South S.A. 5011

Tel.: (08) 82432312

Responsabile: Elena Zullo

ITAL-UIL

84 Payneham Road, Stepney S.A. 5069
Tel.: (08) 8362 0321
E-Mail: ital-uilsa@bigpond.com

Responsabile: Lucrezia Ranieri

 


28